Cari concittadini,

Stiamo vivendo in questi giorni una situazione complicata dove l’emergenza causata dal Coronavirus impone nuove regole e restrizioni alle quali non siamo abituati.

Voglio rassicurare tutti i cittadini che l’amministrazione comunale di Centola, in sinergia con le forze dell’ordine e i gruppi di protezione civile, ha messo in campo tutte le misure di sicurezza per prevenire ed arginare eventuali contagi. Un lavoro silenzioso ma puntuale, indispensabile e fondamentale per tutta la comunità.

Abbiamo in questi giorni raccolto informazioni sul territorio e monitorato attentamente tutti gli arrivi, con controlli capillari in tutte le frazioni del Comune.

Stiamo lavorando ininterrottamente. Nessuno pensi che il nostro Comune stia fermo a guardare.

A tal riguardo voglio ringraziare chi quotidianamente sta lavorando in prima linea sul nostro territorio e verificando il rispetto nelle regole: la Polizia Locale, le Forze dell’ordine, i gruppi di Protezione Civile.

E voglio ringraziare voi cittadini che state dimostrando responsabilità e senso del dovere.

In questo momento non serve l’egoismo ma deve prevalere il senso civico e di appartenenza, la solidarietà.

Le azioni delle Istituzioni non avranno successo senza la collaborazione di tutti, dobbiamo rispettare le regole anche se molto restrittive e faticose.

Un caloroso appello lo rivolgo a voi giovani, non solo come sindaco ma soprattutto come padre: non uscite di casa creando assembramenti e non organizzate feste o cene in case private. Non avrebbe senso la chiusura di bar, pizzerie e ristoranti se poi teniamo gli stessi comportamenti in luoghi privati.

Eventualmente collaborate con i gruppi di protezione civile presenti in loco. Questo sacrificio lo si deve fare per il bene di tutta la collettività, in modo particolare per i più fragili.

Verrà di nuovo il tempo dove questo sacrificio sarà un brutto ricordo, ma ora dobbiamo capire ed essere responsabili e, nell’interesse di tutti, dobbiamo rinunciare alle nostre abitudini.

In queste ore tanti concittadini mi stanno contattando preoccupati per la presenza in loco di persone che vengono da comuni esterni e/o persone che hanno la seconda casa nel nostro Comune.

Non abbiate paura. Fidatevi delle istituzioni. Non create inutile allarmismo.

Al momento non c’è alcun caso di Coronavirus nel nostro Comune.

Abbiamo messo in quarantena negli ultimi giorni 6 famiglie, ma solo a scopo precauzionale.

L’amministrazione sta cercando con tutte le forze a disposizione di monitorare queste situazioni, anche con la collaborazione di forze dell’ordine sovraccomunali.

Invito tutti i miei concittadini a segnalare eventuali presenze di persone estranee, come molti stanno già facendo.

Ognuno di noi deve fare la propria parte.

Vi assicuro, da sindaco e da padre, che manterremo alta l’attenzione.

Noi non molleremo.

Forza e coraggio.

Supereremo anche questa!